i protestanti

estratto di “di Eleusis a Dendérah, l'evoluzione vietata„, la conferenza di Nancy.

 Mentre i colonizzatori saccheggiavano le Americhe, i filibieri francesi tentavano di prendere la loro rivalsa. Queste ricchezze, questo oro saccheggiato alle Americhe furono utilizzati in vari modi in Europa. Gli spagnoli se ne servirono a sviluppare una flotta di guerra impressionante: lo armada invincible e per costruire palazzi somptueux come a Siviglia. Gli armatori francesi utilizzarono il loro bottino per sviluppare la loro flotta di guerra ed il commercio con il nuovo mondo. I loro porti d'immatricolazione si arricchirono: Dieppe Havre Honfleur Saint-Malo… ma il scatto si verificarono quando i protestanti svilupparono il loro movimento. I filibieri scoprirono alleati preziosi in questi protestanti che lottavano anche contro il potere del papa e la pirateria diventò una guerra di marinai protestanti contro marinai cattolici difesi dal papa. È chiaro che il papa aveva avuto torce di dare il monopolio delle relazioni con le Americhe che ai portoghesi e spagnoli ma il papa non poteva ritornare sulla sua decisione senza scoprire il vaso alle rose. Il protestantisme riunisce in una stessa rete i filibieri francesi ed i trofei di guerra finanziarono il movimento. Dopo la caduta dei templiers e la confisca dei loro beni, le proprietà delle abbazie e delle Comunità monastiche che il re non poteva confiscare furono come il resto della società, profondamente rovesciate dalle epidemie di peste quindi dalla guerra di cento anni. I moines vittime della peste per essersi occupato dei pazienti lasciarono vuoti di numerose abbazie le cui terre furono riacquistate dalla nobiltà cattolica ma questa fonte di ricchezza era poco conseguente rispetto ai lingotti d'oro, al barile di polvere d'oro preso dai filibieri protestanti sulle navi portoghesi e spagnole. Nel corso degli anni, il movimento protestante poté svilupparsi rapidamente con le stesse ricchezze di cui approfittavano i poteri cattolici della Spagna e del Portogallo. La Spagna di Carlo V diventò così la prima potenza europea mentre la sovranità e la nobiltà cattolica francese erano di fatto vietate d'accesso a questa fonte di ricchezza. I re della Francia dovevano uscire da questa trappola. Una prima tappa fu la lotta contro i protestanti francesi e logicamente l'eliminazione di quest'ultimi cominciò con l'assassinio dell'ammiraglio de Coligny, capo protestante che organizzava in modo ufficiale la pirateria protestante contro gli spagnoli e che esercitava un'influenza sul giovane re Charles IX, ciò che non sopportava la sua madre, Catherine de Médicis, cattolico entusiasta. Pierre fece sfilacciare alcune diapositive di tabelle che mostrare queste batattaglie navali e questi filibieri, lo portava dell'ammiraglio protestante. Quest'assassinio segna l'inizio della $saint Barthélémy ed il massacro dei protestanti a Parigi. I protestanti francesi durano lasciare il paese ma poterono prendere le loro ricchezze facilmente con loro poiché queste erano soprattutto mobiliari: ma, pietre preziose, polvere d'oro, denaro preso sui galeoni spagnoli e poterono trasportare le loro ricchezze all'estero grazie alla flotta protestante dei filibieri. 

 Ricongiunsero in numero i Paesi Bassi per proseguire il loro commercio e la loro industria ed i filibieri protestanti olandesi furono il seguito logico dei francesi. La flotta spagnola per proteggersi dut chiedere all'infanteria di andare occupare i porti olandesi. Questa volta il re della Francia si trovò circondare da parte degli spagnoli al nord ed al sud. La pirateria protestante continuò allora in Inghilterra e la regina Elisabetta Ier raccolse i suoi filibieri nella marina reale inglese. Drake ne fu porta bandiera più famosa e la marina inglese riuscì a distruggere lo armada invincible. Una buona parte della ricchezza delle Americhe scomparì per gli spagnoli in questo disastro marittimo. In Francia, attraverso le guerre di religione, i nobili e soprattutto i dirigenti del clero cattolico poterono afferrarsi di una parte della fortuna dei protestanti. Louis XIV poté infine, come i suoi colleghi della Spagna e del Portogallo, costruirsi un palazzo fastueux, imitato in ciò dalle famiglie dei cardinali che avevano incursione i beni dei protestanti. Richelieu Mazarin il cardinale di Rohan, ecc. diventò da un giorno all'altro le persone più ricche del regno ed alcuni costruirono nella loro provincia veri palazzi. La nobiltà cattolica attua con successo così una mano messa completa sul clero e la ricchezza presa ai protestanti fu investe in palazzo ed in beni immobili. Ciò che non impedì al regno del re Soleil di finire nella miseria tanto le guerre con la Spagna aveva rovinato il regno visto che senza la flotta protestante, non c'era più oro saccheggiato sui galeoni spagnoli che rientrava in un modo o nell'altro nel regno. Negli altri paesi europei, i protestanti investirono la loro ricchezza nell'industria naissante e l'Inghilterra diventò la prima potenza industriale con i resti dell'oro che provengono dal nuovo mondo e subtilisé agli spagnoli dai protestanti quindi dalla sua marina reale composta da ex filibieri. L'industria rappresentò il mezzo per i protestanti per stabilire una potenza capace di fare concorrenza con i poteri cattolici agli ordini del papa ma il potere cattolico francese preferì accamparsi sulle sue posizioni ed i dirigenti, soprattutto quelli del clero, non si disturbirono affatto di sviluppare industrie come una marina di guerra tanto più che ne non avevano più i mezzi, aventi tutto investito nel settore immobiliare. I primi industriali esercitavano prima i lavori di artigiani ma coloro che avevano maggiore capitale per costruire fabbriche erano commercianti e fra loro più ricchi erano armatori. I più ricchi fra gli armatori erano coloro che accanto al commercio facevano o avevano fatto la pirateria per riportare l'oro e le ricchezze dell'America centrale o del Sud. La divisione del mondo da parte del papa nel Trattato di Tordesillas spiega anche perché i re cattolici si disinteressarono di una marina reale che avrebbe potuto soltanto causare conflitti con il papa rompendo questo divieto, o la scomunica del re stesso e la nomina da parte del papa dell'un altro re più sacrificato anche se politicamente non fosse più affatto possibile. Per i re della Francia, la sola soluzione per colonizzare il nuovo mondo senza denunciare questo trattato, fu di andare esplorare il Canada di cui spagnoli, portoghesi e papa tra cui avevano soltanto fare. Ma i protestanti o Anglicani inglesi furono sullo stesso cammino.

…./….

Se da cinquanta anni, abbiamo accumulato più conoscenze che in cinque mille anni, a di separarli, scegliere per scoprire il puzzle della nostra storia e diventare capaci di costruire un futuro all'altezza della speranza degli esseri umani. La mentalità dei dirigenti francesi resta ancora impressionata di questi litigi del passato ed i nostri ritardi eterni economici da quando abbiamo preso in ritardo il treno dello sviluppo industriale si spiega da quando il potere reale con la complicità del papa ha distrutto un'economia in rete organizzata dai moines benedittini e gli ordini cavalieri che avevano creato a partire di saperlo dei tempi egiziani che questi moines avevano saputo mantenere. La peggiore delle conseguenze di quest'atto di Philippe il bel in 1307 contro i templiers fu la messa alla divergenza dei marinai francesi da parte del papa sui mari della sfera ed il divieto che fu fatta loro dal papa di continuare a rendersi alle Americhe. La Francia fu così privata della principale fonte di ricchezze di questo periodo: l'oro del nuovo mondo ed essa dut combattere fermo per tenere il suo posto di fronte ai regni da cui le marine andavano ufficialmente in questo nuovo mondo o ufficialmente saccheggiava i galeoni spagnoli e portoghesi che ne ritornavano. I re francesi preferiscono conservare il loro trono e restare passivi di fronte alla strategia dei papi. Il popolo francese uscirà da questa passività rivoltandosi ed instaurando la repubblica che gestisce la nazione una ed indivisibile nella quale il potere del papa non ha più nulla da fare ed i cattolici, più il potere di decidere soli secondo le volontà del re cattolico o del papa. Ma che di tempo perso mentre l'alternativa di riprendere l'organizzazione del tempo delle cattedrali avrebbe permesso ed ai re ed al popolo uno sviluppo incomparabile. 

La storia si accordò un pezzo di rivalsa quando la costituzione degli Stati Uniti d'America sotto la canna di Giorgio Washington riprese le idee dell'franc-maçonnerie, movimento erudito che si preoccupa di conservare in memoria la conoscenza che proviene dall'Egitto vecchio e trasmesso attraverso la storia ebrea fino alle Comunità esséniennes, zélotes, nazôréennes quindi con l'ordine templier ed il movimento benedittino, ai protestanti, ai carbonai delle foreste dell'Alto-Doubs in contatto con i protestanti di Ginevra fino al Philadelphes di Besançon: Briot quindi Victor Hugo, Charles Nodier ed a che ad esempio Kléber aveva partecipato e che Napoleone rispettò non preoccupando mai Briot, il loro dirigente. In tal modo, un pezzo di questa conoscenza vietata ritornò sul continente americano. Ma questa conoscenza troppo parcellaire non pesò ben pesante di fronte alla generalizzazione del sistema di produzione e di consumo del capitalismo che allontana ogni dimensione spiritosa nel funzionamento del suo sistema.

 

 La storia delle ricchezze e della loro proprietà

   biblioteca       accoglienza

Traduzioni italiane