fileane.com

I nostri troppo cari nemici,i padroni del mondo

per superarli a tutti i costi! 

1a parte: chi sono?

 
   

Dalla crisi finanziaria del 2007, l'accelerazione delle manovre dei nuovi padroni del mondo ci permette di constatare pubblicamente i loro modi di agire, il cinismo con il quale accaparent le ricchezze e cercano di distruggere le istituzioni che ostacolano la loro sovranità senza limiti. Non esitiamo più a parlare ora della dittatura degli azionisti e delle società finanziarie, del capitalismo selvaggio e dei predatori della oligarchie finanziario che saccheggiano finché nessuno non li ferma.

Naturalmente, ieri come oggi, le manovre démagogiques, le manipolazioni, le ideologie menzoniere dei nostri dirigenti utilizzano le stesse argomentazioni per rafforzare l'offerta dei popoli in queste politiche d'austerità imposte ai cittadini e d'ora in poi agli stati rompendo il contratto sociale sul quale si basa le nostre repubbliche e le democrazie. Viviamo sopra i nostri mezzi, siamo troppo indebitati! Chi decidono ciò? I più ricchi che temono più di potere arricchirsi altrettanto a lunga scadenza e che vogliono eliminare tutto ciò che viene a minacciare i loro interessi!

I siti web, le sterline recenti e vecchie si moltiplicano attualmente per descrivere come una minoranza di famiglie, un oligarchie finanziario almeno da 1307 se non dall'antichità, è riuscita ad estendere la sua sovranità per formare il clan dei padroni del mondo. Questa storia è generalmente descritta in modo cronologico più o meno completo nei suoi dettagli. Non vogliamo fare qui prova di sufficienza né copiare ciò che altri hanno stabilito. Ma ci iscriviamo in questo movimento legato al web ed alle reti sociali. Prendiamo in considerazione alcuni passaggi essenziali sulle pagine di altre webmaster ed i legami sono disponibili per percorrere queste località. Non riprendiamo la cronologia dei fatti storici che funge generalmente da piano in questi siti ma abbordiamo questa faccia nascosta della storia raccogliendo questi fatti per temi per mostrare meglio la strategia e l'ideologia di questa minoranza despotique. Vogliamo partecipare a questo lavoro indispensabile che consiste perfettamente nel conoscere i nostri avversari per combatterli meglio. Sostenendoli nelle sterline e soprattutto i siti web, gli blogs, desideriamo qui precisare che sono queste famiglie che compongono il oligarchie finanziario, da allora quando agiscono e quali metodi esse utilizzano, quali sono i fatti storici, le persone che hanno partecipato allo sviluppo di questo potere finanziario capace di predominare i popoli ed i loro dirigenti politici. Preciseremo anche gli scandali attuali che generano ricchezze a profitto di quest'oligarchie. Infine ricapitoleremo le offese ed i crimini che possiamo attribuire a questa minoranza dirigente e per i quali essa dovrà bene un giorno pagare. Questa documentazione rappresenta un elenco di parti e di fatti destinati ad illuminare i rapporti d'affari criminali e cinici di questi padroni del mondo la cui ideologia si basa su una presunta missione per salvare il mondo sacrificando la parte principale dell'umanità. Questa cartella servirà ad informare il processo che deve mettere questa oligarchie finanziario fuori di stato di nuocere per potere sviluppare le organizzazioni in reti cittadini di vita.

Chi sono queste famiglie che compongono il oligarchie finanziario, 

Dietro la concentrazione estrema del potere del capitalismo, troviamo la volontà di alcune famiglie di banchieri di predominare la società industriale quindi la società ed i popoli della terra. D'origine europea, questi banchieri hanno preso il potere finanziario agli USA da cui dirigono ancora il sistema economico capitalista e finanziario.

1) documento 1, stato il 2011:  737 padroni del mondo controllano il 80% del valore delle imprese mondiali

Uno studio di economisti e di statistici, pubblicato in Svizzera quest'estate 2011, met. in luce le interconnessione tra le multinazionali mondiali. E rivela che un piccolo gruppo di soggetti economici – società finanziarie o gruppi industriali – predominano la grande maggioranza del capitale di decine di migliaia di imprese attraverso il mondo

Risultato: 80 % del valore dell'insieme delle 43.000 multinazionali studiate è controllato da 737 “entità„: banche, società di assicurazioni o grandi gruppi industriali. Il monopolio del possesso del capitale non si ferma là. “Con una rete complessa di assunzioni di partecipazione„, 147 multinazionali stesse, pur controllandosi tra esse, possiedono 40 % del valore economico e finanziario di tutte le multinazionali del mondo intero.

Un'entità eccellente di 50 grandi detentori di capitali

Infine, nell'ambito di questo gruppo di 147 multinazionali, 50 grandi detentori di capitale formano ciò che gli autori chiamano “un'entità eccellente„. Vi si trovano soprattutto banche: il britannico Barclays in testa, come pure “il stars„ di Wall Street (JP morgan, Merrill Lynch, Goldman Sachs, morgan stanley…). Ma anche degli assicuratori e dei gruppi bancari francesi: Imperniò, Natixis, società generale, il gruppo banca popolare-Cassa di risparmio o BNP-Paribas. I principali clienti del hedge fund ed altri portafogli di sistemazioni gestite da quest'istituzioni sono dunque, meccanicamente, i padroni del mondo

Questa concentrazione chiede precisazioni serie. Per gli autori, “una rete finanziaria densamente collegata diventa molto sensibile il rischio systémique„. Alcuni flanchent fra questa “entità eccellente„, ed è il mondo che trema, come la crisi dei subprimes lo ha provato. D'altra parte, gli autori sollevano il problema delle gravi conseguenze sociali che pone tale concentrazione. Che un'impugnatura di fondo per gli investimenti e di detentori di capitale, situati nel cuore di quest'interconnessione, decide, via le assemblee generali di azionisti o la loro presenza in seno ai consigli d'amministrazione, di imporre ristrutturazioni nelle imprese che controllano… e gli effetti potrebbero essere dévastateurs. Infine, quale influenza potrebbero esercitare sugli stati e le politiche pubbliche se adottano una strategia comune? La risposta si trova probabilmente nell'attualità bollente piani d'austerità.

Fonte: Ivan di Roy su Basta!    Per teletrasmettere lo studio completa in inglese

Lo blog di Paul Jorion propone una traduzione in francese della presentazione dettagliata dello studio.

Note: (1) l'italiano Stefano Battiston, che è passato per il laboratorio di fisica statistica della scuola normale superiore, la Svizzera James B. Glattfelder, specialista in reti complesse, e l'economista italiano Stefania Vitali.

 2): Oligarchie finanziario: le otto famiglie dietro il cartello bancario privato internazionale… Il nemico dei popoli ha un nome e visi!

fonte: Il cartello della riserva federale: le otto famiglie, da parte di Dean Henderson. 

Globale Research, 1o il giugno 2011 (parte one lontano ha forno-parte serie). url dell'articolo originale:

http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=25080

I quattro cavalieri del sistema bancario americano (Bank of america, JP morgan chase, Citigroup and Wells Fargo) possiedono i quattro cavalieri del petrolio (Exxon Mobil, royal Dutch/Shell, BP Amoco et chevron Texaco) in tandem con Deutsche Bank, la BNP, Barclays e di altre vecchie pontes europei del denaro. Ma il loro monopolio sull'economia globale non si ferma ai limiti dei campi petroliferi.

Uno dei monumenti della ricchezza della oligarchie globale che possiede queste società di holding bancaria è la fiducia US corporazione, fondata in 1853 ed ora proprietà di Bank lontano America. Uno dei recenti direttori della fiducia US corporazione ed amministratore onorario era Walter Rothschild. Altri direttori furono Daniel Davison de JP Morgan Chase, Richard Tucker di Exxon Mobil, Daniel Roberts de Citigroup e Marshall Schwartz di Morgan Stanley. (2) J.W. McCalister, un membro eminente dell'industria del petrolio con entrate nella casa del Saouds, scrisse nello Grim Reaper, che ha ottenuto informazioni di banchieri saoudiens, che citavano il fatto che l'80% della banca federale di New York, di gran lunga il ramo più potente della riserva federale, era detenuto appena da otto famiglie, di cui quattro residente negli Stati Uniti. Sono le famiglie Goldman Sachs, Rockefeller, Lehman e Kuh Loeb di New York, Rothschild di Parigi e di Londra, Warburg de Hambourd, Lazard di Parigi e Israele Moses Seif di Roma.

Eustachio Mullins arrivò alle stesse conclusioni nel suo libro “i segreti della riserva federale„, nel quale mostrassero diagrammi che collegano il FES e le sue banche membri con le famiglie Rothschild, Warburg, Rockefeller ed altre. Il controllo effettuato da queste famiglie sull'economia globale non può essere esagerato ed è coperto volontariamente del sigillo del segreto.

La casa Morgan

J.P. Morgan Stanley è una delle principali banche d'investimento del mondo, la cui sede sociale si trova a New York (su Times Square). JP Morgan Chase & CO., quotata sulla NYSE è una holding finanziaria, nato dalla fusione tra Chase Manhattan Bank e J.P. Morgan & CO. nel gennaio 2001. La sede sociale del gruppo è a New York, le sedi sociali delle attività di banca di dettaglio e di banca commerciale sono situate a Chicago. Appare fra le più grandi banche degli Stati Uniti ed anche del mondo, con un totale di bilancio del 2031 miliardi di dollari in attivi, un valore di mercato di 166 miliardi di dollari, e delle operazioni in più di 60 paesi. La ditta è un capo nella banca d'investimento. Possiede il più grande hedge funds degli Stati Uniti. JP Morgan Chase conta più di 90 milioni di clienti. È, secondo Forbes Global 2000 del 2011, la prima impresa mondiale.

http://fr.wikipedia.org/wiki/JPMorgan_Chase

Uomo di affari più influente degli Stati Uniti allo orée del 20o secolo, John Pierpont Morgan salvò più una volta del sistema finanziario americano e fu all'origine di trasformazioni profonde del capitalismo americano. Raggiunge la ditta familiare in 1861. In occasione del periodo tumultueuse che rappresenta la guerra di sécession, serve allo stesso tempo gli uffici di Londra e di New York. Guadagna molto denaro durante la guerra poiché la ditta paterna è rappresentante finanziaria dell'Unione in Gran Bretagna. Morgan negozia prestiti per l'Unione, finanzia acquisti d'armamento, specula sull'oro…, ed i suoi soci gli riescono poco a poco a prendere il controllo della maggioranza delle linee di ferrovia. Si riunisce al consiglio d'amministrazione di dieci grandi società ferroviarie mentre i suoi soci si distribuiscono in una cinquantina di altre.

Fin da 1898, Morgan controlla oltre 78.400 km di strade ferrate, cioè più della metà vie di ferrovia che esiste allora negli Stati Uniti.

Parallelamente alle sue partecipazioni nelle strade ferrate, Morgan effettua altri investimenti che influiranno sul corso dell'evoluzione degli Stati Uniti. Iniziò così in 1870 a finanziare i lavori di Thomas Edison (e della fondazione Edison General Electric Company) sull'elettricità alcuni anni più tardi, in 1891, Morgan sistemerà la fusione tra Edison General Electric e Thomson-Houston Electric Company, cosa che gli permetterà di eliminare la concorrenza e standardizzare le attrezzature e servizi elettrici.

La banca della riserva federale è sorta il nel 1913, stesso anno morì J. Pierpont Morgan e che la fondazione Rockefeller fu creata. La casa Morgan presiedeva sulle finanze americane dall'angolo di Wall Street e Broad, che agiscono già quasi in banca centrale americana da 1838, quando Giorgio Peabody la fondò a Londra.

Peabody era un partner di affari del Rothschild. Nel 1952, il ricercatore sul Fed Eustace Mulins emise l'ipotesi che Morgan era di fatto soltanto gli agenti di Rothschild. Mullins scrisse che Rothschild “… preferiva operare in modo anonimo negli Stati Uniti dietro la facciata del JP Morgan and CO„. L'autore Gabriel Kolko scrisse “le attività di Morgan in 1895-96 da vendere buoni del tesoroo ma americani in Europa erano basate su un'alleanza con la casa Rothschild.„

Il polipo finanziario Morgan enroula rapidamente il suo tentacules attorno al mondo. Morgan Grenfell operava da Londra. Morgan e ciò da Parigi. I cugini del Rothschild Lambert montarono Drexel e società a Filadelfia.

La casa di Morgan era implicata con Astor, del ponte, Guggenheim, Vanderbilt e Rockefeller. Finanziò il lancio di AT&T, di General Motors, General Electric e del Pont. Come le banche di Londra Rothschild e Barings, Morgan diventò destinatario nella struttura di un buon numero di paesi.

Il seguito su: _ http://resistance71.wordpress.com/2011/06/03/oligarchie-financiere-les-huit-familles-derriere-le-cartel-banquier-prive-international-lennemi-des-peuples-a-un-nom-et-des-visages/

Al momento della sua morte, il 87% della fortuna colossale di J.P. Morgan apparteneva in realtà al Rothschild.

La casa Rockefeller

“Il modo di fare denaro è di comperare quando il sangue inonda le vie.„  John D. Rockefeller.

Essendo riuscito ad accumulare un piccolo bottino speculando su stock di grano, John D. rimborsò i 300$ che ne costava all'epoca per essere esonerato della coscrizione, ed evitare la guerra civile di 1863. In luogo e posto, fece fortuna fornendo le truppe federali in whisky a prezzi usuriers. John ebbe l'idea brillante di investire i suoi profitti nelle raffinerie di cherosene. Fece affari d'oro. In 1865, Rockefeller riacquistò tutti i suoi partner e fondò standard olio. È in questi casi che inventò l'integrazione verticale. L'idea è semplice, occorre possedere tutti i collegamenti della catena, la fonte, la trasformazione, i trasporti, le autorità. A suo pinacle, in 1880, standard controllava il 95% del petrolio degli Stati Uniti. il 70% del mercato di standard si trovava in Europa ed in Russia.

Nel 1902, si valutò che Rockefeller possedeva da solo i due terzi della produzione mondiale di petrolio, 1/500 di tutta la ricchezza stati-unienne e 1/2000 della ricchezza mondiale. Il cyclopéenne Standard olio, che infrange in particolare la legge antitrust, fu smantellato nel 1911 a seguito di una serie di prosecuzioni federali. La divise in 34 lotti di cui le più conosciute sono Conoco, Chevron, Esso, e Mobil. Rockefeller e la sua famiglia conservano il controllo effettivo di ogni parte dell'impero, che non ha semplicemente più il diritto di riconoscersi amalgamato. Quanto alla scena internazionale, le leggi antitrust non si applicano. Standard dunque continuerà come se nulla avesse succeduto, alla differenza che negli Stati Uniti, dovrà mantenere un charade spettacolare di concorrenza.

Sempre nel 1902, John D. Rockefeller ed E.H. Harriman fa regalo di 11 M$ al Cold Spring Harbor Laboratory. Quest'istituto, costruito su un terreno che appartiene ai fratelli Dulles (John Foster e Allan), è qualsiasi primo laboratorio di studi eugénistes. È di in questi casi che apparirà qualsiasi prima legge dell'igiene razziale. Entusiasta, Rockefeller creato in seguito nel 1909 un laboratorio d'eugenismo su un pezzo vicino che appartiene al suo amico Harriman. Quindi, nel 1910, finanzia ed organizza l'Associazione per la ricerca Eugénique. Ed ancora, lo stesso anno, l'Ufficio dei dati Eugéniques. È una passione!… Nel 1911, il suo amico ed avvocato John Foster Dulles riassume così la scienza eugéniste: “eliminando i membri più deboli della popolazione, una razza più pura potrà essere creata„

È di quest'istituti eugénistes americani che migreranno le tesi della purezza della razza che diedero il suo colore così particolare in mezzo al cattivo secolo. Nel 1928, Rockefeller fonda in Germania Institut Kaiser Wilhelm d'eugenismo, d'antropologia e di studio dell'eredità umana. Fra le cime che dirigeranno le ricerche di questo laboratorio, si trovano i nomi di Josef Mengele e Otmar Verschuer.

Percy Avery Rockefeller

Nel corso della carriera ammirevole di suono frangin, Percy Rockefeller proseguirà una corsa parallela. Dirigerà e possederà in parte Anaconda Copper, Bethlehem Steel, Biltmore hotel, Cuba Company, Cile Copper, Westen Unione, Brown Brothers Harriman, Edison, e soprattutto, Remington Arms. Venderà armi ai due lati durante la prima guerra mondiale e farà parte dei falconi più ardenti a favore di un intervento americano, che avrà finalmente luogo nel 1917, fornito soprattutto da Remington, ovviamente. In seguito, in piena depressione economica, è piccolo Percy che offrirà 400.000 mitra leggeri Remington al Sturmabteilungs (il SUO), la braccio armata della parte Nazi di Adolf Hitler.

Fonte di ciò che precede: http://mccomber.blogspot.com/2007/04/les-rockefeller.html

John D. Rockefeller utilizzò la sua ricchezza del petrolio per acquisire fiducia equa, che aveva assorbito molte grandi banche ed imprese negli anni 1920. La grande depressione del 1929 aiutò Rockefeller a consolidare la sua potenza. La sua banca caccia, si legò con la banca di Manhattan di Kuhn Loeb per formare la banca caccia Manhattan, così cementando una relazione familiare a lungo termine. Kuhn-Loeb aveva finanziato, con Rothschild, la ricerca di Rockefeller per diventare il re del petrolio. La banca National City Bank di Cleveland diede i fondi a John D. Rockefeller di cui aveva bisogno per imbarcarsi nel monopolio dell'industria petrolifera americana. La banca fu identificata in un'indagine del congresso come una delle tre banche del Rothschild negli Stati Uniti negli anni 1870; quando John D. creò per la prima volta lo standard olio nello stato dell'Ohio.

Negli affari delle assicurazioni, Rockefeller controlla Metropolitan Life, LIFE equo, Prudential and New York Life. Le banche di Rockefeller controllano il 25% di tutti i beni delle 50 più grandi banche commerciali degli Stati Uniti ed il 30% di tutti i beni delle 50 più grandi società d'assicurazione negli Stati Uniti. Le imprese sotto controllo del Rockefeller includono Exxon Mobil, Chevron Texaco, BP Amoco, maratona olio, Freeport McMoran, quacchero Oats, ASARCO, United, Delta, Northwest, ITT, internazionale Harvester, Xerox, boeing, Westinghouse, Hewlett-Packard, Honeywell, Paper internazionale, Pfizer, Mororola, Monsanto, Unione Carbide e General Foods.

Le famiglie Dulles e Rockefeller sono cugini. Allen Dulles creò CIA, assisté i nazisti, coprirà l'assassinio di Kennedy in occasione della commissione Warren e facesse un'alleanza con il confrérie dei fratelli musulmani per creare assassini condizionati.

Il suo fratello John Foster Dulles, fu presidente delle fiduce bidone del Goldman Sachs prima del crollo della borsa nel 1929 ed aiutò il suo fratello ad invertire governi in Guatemala ed in Iran. Tutti due erano membri della società segreta Skull & Bones, del Consiglio in relazione straniera (CFR) e franco-muratore al 33ème grado.

La casa Rothschild

il patronyme fu adottato dal loro antenato Isaac Elchanan, che prese in prestito il suo nome di famiglia alla piccola casa stretta che occupava con la sua famiglia in Judengasse (via degli ebrei) di Francfort-sur-le-Main in Germania. Il nome Zum roten Schild, cioè in francese: “Allo scudo rosso„, o anche “al segno rosso„, diede così nascita ad un nuovo patronyme: “Rothschild„.

Mayer Amschel Rothschild (né Mayer Amschel Bauer) (1744-1812) trasformerà il commercio modesto di prestito su impegni creato da suo padre in una banca riconosciuta e diventerà il direttore della fortuna di scanalatura 1, elettore di Assia-Cassel. Avrà sette bambini di cui cinque fili. Invierà ciascuno loro di creare o prendere la testa di una filiale della banca familiare a Londra, a Parigi, a Vienna, a Napoli ed a Francoforte, che dà i cinque rami della famiglia. La sua figlia maggiore Maria con Benedikt Moses Worms della dinastia bancaria Worms

http://fr.wikipedia.org/wiki/Famille_Rothschild

documento seguente: fonte:

http://dailynuts-news.over-blog.com/article-oligarchie-financiere-les-huit-familles-2eme-partie-80320477.html

I fili di Mayer Rothschild erano conosciuti sotto il nome dei cinque di Francoforte.

Più vecchio Amschel, si occupò della banca di Francoforte con suo padre, mentre Nathan gestì gli affari di Londra. Il più giovane Jacob fu inviato a Parigi, mentre $salomone diresse il ramo di Vienna e Karl quella di Napoli. L'autore Frederick Morton ritiene che fin da 1850, Rothschild pesasse 10 miliardi di dollari. Alcuni ricercatori pensano che la loro fortuna oggi toccherebbe più di cento mille miliardi di dollari.

Warburg Kuhn Loeb Goldman Sachs Schiff Rothschild si sono sposati tra loro e formano una famiglia felice bancaria. La famiglia Warburg che controlla Deutsche Bank e la BNP si legò con Rothschild in 1814 ad Amburgo, mentre il Jacob potente Schiff del Kuhn Loeb divise le sue zone con Rothschild fin da 1785. Schiff immigrò negli Stati Uniti in 1865. Unì le sue forze con Abraham Kuhn e Maria la ragazza di $salomone Loeb. Loeb e Kuhn sposarono le sorelle di un altro così fu sigillato la dinastia Kuhn-Loeb. Felix Warburg Maria con la ragazza di Jacob Schiff. Due ragazze Goldman sposarono due figli la famiglia Sachs, che creano così Goldman Sachs. In 1806, Nathan Rothschild Maria più vecchia delle ragazze di Levi Barent Cohen, un finanziere di reputazione a Londra. Così Abby Joseph Cohen de Merill Lynch ed il segretario alla difesa di Clinton William Cohen, sono descendants probabili del Rothschild.

Oggi, Rothschild è alla testa di un impero finanziario estensivo, che implica parti importanti nella maggior parte delle banche centrali mondiali. Il clan di Edmond de Rothschild possiede la banca Privée il SUO a Lugano in Svizzera e la banca Rothschild AG di Zurigo.

La famiglia di Jacob lord Rothschild possiede Rothschild potente Italia di Milano. Sono i membri fondatori del club molto esclusivo delle isole a dieci mille miliardi di dollari, che controlla i giganti industriali tali Royal Dutch Shell, le industrie chimiche imperiali, la banca Lloyds di Londra, Unilever, Barclays, Lonrho, Rio Tinto Zinc, BHP Billiton ed il ramo di Beers anglo-américain. Il club predomina la distribuzione mondiale di petrolio, d'oro, di diamanti e di molte altre materie prime vitali.

L'entità dépositrice di più ricchezze per Rothschild oggi è forse Rothschilds Continuation holding AG, una holding bancaria segreta, basata in Svizzera. Verso la fine degli anni 1990, tenendoli dell'impero globale Rothschild erano i barons Guy ed Elie de Rothschild in Francia e lord Jacob e Sir Evelyn Rothschild in Gran Bretagna

Jacob Henry Schiff

Sorge a Francoforte, di una famiglia limitata al ghetto minuscolo dove il decreto che data di Frédérick III forza ancora gli ebrei entasser. È in questo contesto che la famiglia Schiff si trova a dividere una casa stretta con Bauer, il cui emblema familiare è un ECU rosso, in tedesco: Rothschild.

Jacob Schiff trasloca agli USE in 1865 e, irrigato dei capitali dei suoi padroni Rothschild, diventa rapidamente il dirigente di Kuhn Loeb & Co., che amplia fino a rappresentare ad una delle importanti banche dell'emisfero. Riacquista la ferrovia immensa Unione Pacific, la rete più imponente ferroviaria dell'America. A seguito di una manovra classica, riesce a fare eleggere alcuni rappresentanti al congresso che, in cambio di parti nell'impresa, sovvenzionano molto gli acquisti di terreni della società. Quest'affare scoppia al grande giorno ed è conosciuto come lo scandalo del credito mobiliare di 1872. Come è spesso il caso, i responsabili se ne traggono senza anicroches ed alcuni capri espiatori si accontentano di fare semblant di giocare alla sedia musicale. Risultato: un profitto netto di 21 milioni (63 miliardi in dollari d'oggi). Schiff e Warburg organizzano in 1898 la cessione dell'Unione Pacific Railroad ad un certo speculatore del nome di E.H. Harriman.

La famiglia Warburg

http://mccomber.blogspot.com/2007/04/le-mauvais-sicle-6-les-warburg.html

Lasciando l'Italia al 1õ secolo, questa famiglia prende il nome della sua città d'adozione, Warburg. Traslocano ancora un secolo più tardi, questa volta a Altona, nei pressi di Amburgo dove rimarranno a nel 1945.

È in 1798 che i fratelli Gerson e Mosè-Marcus Warburg fondono una banca, il Sig. il sig. Warburg & CO. chi diventerà una delle grandi banche dell'Europa ed esiste ancora oggi. È Warburg che faranno il ponte tra gli interessi bancari europei del Rothschild ed i capitali stati-uniens del Rockefeller, Morgan, Ford, Harriman e Vanderbilt.

I fratelli Paul e Félix si installeranno a Wall Street New York, dove si comperano una partecipazione nell'affare Kuhn, Loeb & Co di Jacob Schiff. Max resta dietro e dirige la banca paterna, il Sig. il sig. Warburg & CO., ad Amburgo. È uno dei consulenti importanti del Kaiser Wilhelm II, ed allo orée della prima guerra mondiale, finanze ed organizza il suo armamento.

Nel 1913, Paul Moritz Warburg dirige il piccolo gruppo sélect che attua con successo uno dei più grandi hold-up di tutta la storia dell'umanità: la creazione di riserva federale Bank. C'era già quasi 75 anni che i banchieri di tutte le rifritture tentavano il colpo. Lincoln Mckinley e Garfield sono stati assassinati per essersi opposto.

In seguito, la storia della famiglia Warburg è legata alle relazioni tra gli USA e la Germania, soprattutto in occasione del finanziamento della parte nazista nel quadro della messa a punto di un nuovo conflitto mondiale destinato ad arricchire maggiormente banchieri ed industriali.

Nel 1938, diventa sconosciuto per i razzisti nazisti di esibire un banchiere ebreo alla testa del loro complesso economico, militare ed industriale. Max Warburg “è cacciato„ di Germania, cessa di riunirsi sui consigli d'amministrazione delle imprese naziste, abbandona le sue funzioni nell'apparecchio di stato del terzo Reich e parte installarsi a New York. Quest'anno, Erich Warburg, i fili di Max, fonda Warburg Pincus a New York.

Erich Warburg si impegna nell'esercito americano durante la guerra, con la categoria di tenente colonnello. Nonostante il proprio posto modesto nella gerarchia militare ed i gravi rischi d'aspetto di conflitto d'interesse, lo lascia spiegare la propria influenza per conservare Amburgo, la città familiare, nella zona britannica in occasione della divisione della Germania. È lui che sarà incaricato del interrogatoire di Herman Göring nel 1945. Quest'anno, il dirigente provvisoriamente della banca del Warburg dalla partenza di Max nel 1938, Rudolf Brinckmann, ridà il controllo del Sig. il sig. Warburg ad Erich.

 Da allora quando agiscono 

 Queste famiglie di banchieri hanno spesso origini legate ai banchieri che presero il potere dopo la distruzione del tempio in 1307. Alcune provengono da Italia del Nord e sono parti più tardi nelle città commerciali delle Fiandre o del Hanse quindi nelle città industriali della Germania prima di stabilirsi nelle capitali europee quindi a New York. Strettamente legate al destino delle famiglie reali o princières di cui gestiscono le fortune ed i prestiti come pure le loro guerre, sono state fino a stabilire come quest'ultimi, la loro genealogia a nell'antichità. L'idea è di proseguire una missione segreta ed occulta che i lettori di fileane.com conoscono perfettamente e che abbiamo detto nella nostra terza parte: i conflitti permanenti tra i dirigenti dei sistemi di potere e le organizzazioni in reti con soprattutto la lotta degli iniziati all'spiritualité contro i grandi sacerdoti ed i dirigenti dei sistemi di potere théocratiques che sottopongono le popolazioni al timore della morte ed ai timori delle presenze di oltre.

Questa missione occulta si nutrisce di secoli in secoli, tutte delle scoperte scientifiche o archeologiche: la riscoperta del mistero delle Ande, di Tiahuanaco e del suo ruolo nello Atlantide, nella leggenda della creazione di nuove razze umane con gli esseri venuti da un'altro pianeta, tutte queste conoscenze ha permesso di attualizzare e rafforzare l'ideologia fondata sulla purezza della razza eletta, le stirpi di sangue reale o di sangue blu provenendo dallo Atlantide, dall'Egitto e dalla stirpe del re David discendente degli ebrei. In nome di quest'ideologia e probabilmente per testimoniare la volontà degli esseri venuti del resto (nominati dai greci “dei, semidi„, nominati da altri “angeli, archanges„), proseguono i riti di sacrifici umani per avere un colloquio la memoria con quest'origine dell'umanità dove la razza umana più adeguata alla vita su terra dut eliminare le altre specie meno adeguate: i giganti, ciclopi, nani, ecc. e ciò sull'ordine del gruppo extra terrestre che aveva procedere a queste manipolazioni biologiche a trasmettere la vita umana su terra mentre andava scomparire sul loro pianeta. Dimenticano che l'umanità ha abbandonato questa volontà purificatrice dopo l'intervento divino presso Abraham quindi di Mosè ma entriamo qui in guerra piena di religioni o meglio ancora, nei combattimenti permanenti che conducono gli iniziati al passo spiritoso contro i partigiani dei sistemi di potere théocratique, i fanatiques religiosi e le sette.

La tesi dei re merovingii prosegue questa leggenda e funge da pilastro alla genealogia di queste famiglie che cercano di proseguire la missione dei loro aïeux per salvare il mondo preservando soprattutto il potere di queste famiglie attraverso tutte le manovre distruttive, le crisi e le guerre che dirigono perché i popoli non arrivino ad emanciparsi, a liberarsi da questo potere ancestrale. Mantenere i popoli nell'ignoranza, la dipendenza economica, se del caso immergere i popoli nelle guerre e la miseria diventa le armi destinate a proteggere il loro potere e la prosecuzione della loro missione generazioni dopo generazioni. Siamo allora anche in presenza della tesi del lotto dello Illuminati contro i popoli della terra.

Come lo abbiamo mostrare attraverso la lotta tra i sistemi di potere e le organizzazioni in reti, l'ordine del tempio con i suoi moines cavalieri, la sua banca, la sua flotta transatlantica, le sue reti culturali attraverso il mondo, era riuscito a sviluppare “il tempo delle cattedrali„ ed un aumento rapido e forte del tenore di vita in Europa. I re della Francia verso l'anno 1300 furono rovinati poiché non riscuotevano l'imposta reale soltanto circa sul 10% del suolo della Francia. La rete delle abbazie gestiva il 90% delle ricchezze fondiarie a profitto della popolazione attraverso la rete delle città libere. La distruzione del tempio e lo sviluppo dell'assolutismo reale corrisponde anche al ritorno al potere delle famiglie di banchieri europei, alla partenza delle famiglie italiane meno indebolite dall'organizzazione templière che i banchieri francesi e tedeschi, inglesi. È anche in Italia, verso 1350, che la prima crisi finanziaria europea si produrrà.

Queste famiglie che dirigono il sistema economico capitalista e finanziario sono così legate a queste famiglie di sangue reale o di sangue blu che proseguono la loro volontà chimérique di trovare la sovranità del mondo per esaudire una presunta volontà divina che le ha designate come le famiglie che lo porteranno nuovamente ciao del mondo. È la storia dello Illuminati che viene qui a raggiungere la storia delle famiglie capitalisti e della oligarchie finanziario anglosassone.

Documento: Illuminati e la sovranità occulta dei popoli

 fonte: http://dailynuts-news.over-blog.com/article-le-programme-monarch-et-les-illuminati-84587693.html

W.S: Avete citato il fatto che c'erano 13 famiglie implicate nelle generazioni familiari dello Illuminati? Potete nominarli?

F.Z: Ho pubblicato un libro che era specificamente destinato sull'argomento, famiglia da famiglia, nel dettaglio. Le 13 principali famiglie Illuminati sono Astor, Bundy, Collin, Dupont, Freeman, la Kennedy, Leigh, Onassis, Rockefeller, Rothschild, Russell, come un tredicesimo che risulta essere rigato merovingia. Ho trovato più semplice di chiamarla la 1á famiglia. C'è anche la stirpe Illuminati Van cena. La 1á stirpe, la merovingia è molto importante poiché include tutte le famiglie che regnano in Europa. Nel primo volume del mio libro che rivela la natura delle 13 importanti famiglie Illuminati, è il titolo del libro io approfonditi non tanto la stirpe sanguigna merovingia perché si trova in una trilogie di libri: “Il sangue incoronato e Graal Sacré„ come pure in altri due lavori redatti da Baigent, Leigh e Lincoln.

Qui, negli Stati Uniti, dobbiamo fare fronte al concetto di base seguente: gli individui che sono stati scelti per governare questo paese non sono supposti essere legati gli uni agli altri allora che ne fa, è piuttosto esattamente il contrario.

I nostri presidenti sono collegati tra loro a qualsiasi ultimo grado! Ulysse Grant il 18o presiede era collegato a Franklin Delano Roosevelt. La famiglia Delano è una vecchia famiglia aristocratica le cui origini risalgono a Venezia. Grant lo faceva così parte della famiglia merluzzi. In una delle mie videocassette, parlo della famiglia Grant e nel modo in cui sono collegati allo Illuminati.

http://www.wikistrike.com/article-le-programme-monarch-et-les-illuminati-partie-iii-84543701.html

 leggere il seguito, la seconda parte di questa cartella documentaria

 

Traduzioni italiane

il piano del website     biblioteca     accoglienza